23.01.2015, Visita a Malta dell'Ambasciatore Vaqif Sadiqov

Il 22 Gennaio 2015 l’Ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian, Vaqif Sadiqov, ha svolto un incontro presso la Camera di Commercio, Imprese e Industria di Malta, alla presenza di ...

continua

23.01.2015, World Economic Forum, Regioni in trasformazione: Euroasia. Intervento del Presidente della Repubblica dell'Azerbaigian, Ilham Aliyev

  Il Presidente della Repubblica dell'Azerbaigian, Ilham Aliyev, nell'ambito del World Economic Forum, e' intervenuto alla sessione "Regioni in trasformazione: Euroasia" insieme a José Manuel Barroso, ...

continua

22.01.2015, Visita in Germania del Presidente Ilham Aliyev

Il Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian, Ilham Aliyev, è stato in visita ufficiale in Germania il 21 Gennaio. "L'agenda dei rapporti bilaterali tra i due paesi è ...

continua

15.01.2015, The Maltese-Azerbaijani relations

    The Business OBSERVER, January 15, 2015

continua

11.01.2015, Il Presidente dell’Azerbaigian, Ilham Aliyev, ha presieduto la riunione del Consiglio dei Ministri, dedicata ai risultati di sviluppo socio-economico del Paese nel 2014 e agli obiettivi per il 2015

  Official web-site of President of Azerbaijan Republic - NEWS » Events » Ilham Aliyev chaired the meeting of the Cabinet of Ministers dedicated to the ...

continua

11.01.2015, Forze di pace azerbaigiane in Afganistan

  Il Ministro della Difesa annuncia che trentanove soldati di pace delle forze armate dell’Azerbaigian, in servizio sotto la guida dell’Assistenza Internazionale della Sicurezza in Afganistan ...

continua

11.01.2015, “52 posti da visitare nel 2015” del New York Times

Combustibili, architettura e turismo "Un mix di cultura antica con stravaganze in stile Dubai inseriscono Baku nelle mappe turistiche". Si parla di Baku nell'articolo “52 posti ...

continua

11.01.2015, Il Vice Primo Ministro dell'Azerbaigian e' stato tra i partecipanti della marcia dell'unità di Parigi

  Il Vice Primo Ministro dell'Azerbaigian Ali Ahmadov e' stato tra i partecipanti della marcia dell'unità di Parigi dell'11 gennaio 2015 e ha portato le condoglianze ...

continua

 


 XXV ANNIVERSARIO GENNAIO NERO, 20 GENNAIO 2015

 

20yanvar

Quest’anno ricade il XXV anniversario del “Gennaio Nero”.

Tale data rappresenta una delle più tragiche della storia dell’Azerbaigian, e non è solo giorno di commemorazione dei martiri, ma anche giorno della solidarietà, dell’orgoglio e dell’onore dei cittadini azerbaigiani che hanno lottato per l’integrità del paese.

Già dal 1988 il governo dell’ex Unione Sovietica aveva contribuito al rafforzamento del separatismo armeno nella Regione autonoma del Nagorno-Karabakh, appartenente all’Azerbaigian.

Nella tarda notte del 19 Gennaio del 1990, senza dichiarare lo stato d’emergenza nella capitale dell’Azerbaigian, per ordine di Mikhail Gorbachev, allora presidente dell’Unione Sovietica, circa 30 mila soldati dell’esercito sovietico si diressero verso Baku. Un’operazione militare di vasta scala, mirata a colpire civili disarmati, progettata dalle forze speciali del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Interno e del Comitato della Sicurezza Statale dell’Unione Sovietica. Scopo principale dell’ingresso delle truppe a Baku ed in altre città del paese, era di imporre alla popolazione il silenzio, per mezzo del soffocamento delle manifestazioni pacifiche iniziate come lotta per l’indipendenza e anche contro la politica unilaterale, parziale e prevenuta sul conflitto armato armeno-azerbaigiano del Nagorno-Karabakh, condotta dal governo sovietico.

Come risultato dell’operazione contro una popolazione disarmata e pacifica, a Baku e nelle altre regioni dell’Azerbaigian, vennero uccise 147 persone e più di 700 ferite. Il destino di molti scomparsi rimane ancora sconosciuto. All’epoca, la dichiarazione di maggior rilievo fu quella del Leader Nazionale Heydar Aliyev, che chiese di considerare legalmente come crimine contro l’umanità quanto commesso il 20 gennaio e proprio per sua iniziativa nel 1993 il Parlamento dichiarò il 20 gennaio giorno di lutto nazionale.

Il 20 gennaio in Azerbaigian rappresenta una data impressa nelle memorie, simbolo di tragedia e di eroismo ed è molto importante per il paese oggi aumentare la conoscenza della storia azerbaigiana nella comunità internazionale e vedere questo terribile crimine riconosciuto legalmente e i suoi esecutori puniti.

Ciò risulta di particolare rilevanza alla luce del fatto che l’Azerbaigian ancora oggi è vittima di aggressione da parte dell’Armenia, con il 20% del suo territorio sotto occupazione: il Nagorno-Karabakh e i 7 distretti circostanti, mentre 1 milione di azerbaigiani vive nella condizione di rifugiati e profughi interni.

Dichiarazione del Commissario per i Diritti Umani della Repubblica dell’Azerbaigian, Prof. Elmira Suleymanova.

 


 

JUSTICE FOR KHOJALY, FREEDOM FOR KARABAKH

 

xocali15

 


 

Foreign Affairs. Azerbaijan 2020: Turning Strength into Sustainability

 

az2020


 

10.000 giovani volontari per la 1 edizione dei Giochi Olimpici di Baku 2015!

 

 

 


   

IRS | Patrimonio

 

irs01     irs02     irs03     irs04     irs05     irs06     irs07     irs08     irs09     IRS10    1419583788930230592


   

  • Presidente dell'Azerbaigian

     
  • Ministero degli Affari Esteri della Repubblica dell'Azerbaigian

     
  • Fondazione Heydar Aliyev

     
  • Azerbaijan International Development Agency

     
  • AzPromo

     
  • Iteca Caspian LLC

     
  • SOCAR

     
  • Culture

     
  • Tourizm.az

     
  • Azerbaijan Diplomatic Academy

     
  • First European Games Baku, June 2015

     
  • Karabakh INFO

     
  • Justice for Khojaly Campaign

     
  • Virtual Karabakh

     
  • Viaggiare Securi

     
  • CONSOLATO AZERBAIGIAN GENOVA

     
  • Italia-Azerbaigian

     
  • ItAzerCom

     
  • ASSAC

     
  • www.italiaazerbaigian.org

     
  • Associazione Giovanile Italia Azerbaigian